Saturday, 31 December 2005

fermati, bastardo!

a poche ore dalla fine del 2005 vi comunico che non ho un cazzo da dire, e se perdo tempo a scrivere e' perche' non ho di meglio da fare. ho messo in ordine, ho spolverato, ho visto cose che m'hanno fatto incazzare, e ora non resta che aspettare rimanendo inerti che anche questo fottuto anno del cazzo se ne vada, portandosi via niente, perche' siamo ancora nella stessa merda, guerra, morte, dolore, berlusconi bush blair, la trinita' diabolica che , insieme a tanti altri bastardi del loro livello , ammazza, distrugge e semina dolore e morte e fame e disperazione.
e noi stiamo a guardare.. e IO sto a guardare. ma che uomo sono? oggi mi sento + che mai un pezzo di merda vigliacco, inutile, no, un ciccione del cazzo che mangia quanto 10 africani, consuma risorse (acqua luce e gas), come un villaggio africano. e produce anche un sacco di merda, sia in materia che in pensiero.
voila', un altro giorno se ne va..

Wednesday, 2 November 2005

Vacanze!

Appunti di un viaggio in Sicilia, 30/09 - 16/10

Luoghi: Palermo
Mio padre ci fa trovare la cena presa alla pasticceria e rosticceria Alba (P.za don Bosco, credo). Insalata di mare, caponata, pomodorini e mozzarella, formaggio primo sale, olive, pane siciliano, olio siciliano.
Mangiamo il nostro primo pasto siciliano nel suo appartamentino palermitano, in silenzio, ci vuole rispetto anche per I sapori di un pasto da rosticceria, bisogna rientrare in contatto con sapori diversi, non provati da alcuni anni.
La nostra amica americana, Christine, che ci accompagna per parte del viaggio, e’ estasiata e prende e riprende porzioni abbondanti.

Caffe’: Pasticceria Alba, Palermo
Alcune cose sono buone, in generale I pezzi salati, compreso l’arancino, non sono male. Cassata e cannoli no, bocciati assolutamente. Gelato e brioche con il gelato e panna sono di buon livello, mentre la granita bocciata anch’essa.

Cibo: Arancini, Palermo.
Molto grandi e buoni in una rosticceria vicino alla sede del Giornale di Sicilia, di fronte all’Orto Botanico di Palermo. Pero’ molto unti, non necessariamente I migliori.

Ristoranti: Antica focacceria San Francesco, Palermo
Pasta alla sarde e’ la mia scelta, ed e’ una ottima scelta. A chi dovesse piacere, c’e’ il tradizionale “pane co a meuza”, pane e milza, con una spalmata di ricotta fresca, ma io la milza non la mangio quindi non so che dirvi. Buoni I fritti palermitani, pane e panielle, che e’ un po’ come la cecina di Viareggio.

Luoghi: San Vito lo Capo
Prendiamo possesso di una casa a due piani molto carina, vista sul mare, con tutti I comforts e ben arredata, 2 terrazze ecc.. a prezzo buono. Peccato che 2 su 3 camere sono sottoterra e onestamente sono alquanto umide e per niente gradevoli. Per cui fate attenzione, quando affittare case a SVLC cercate di prendere I piani alti, per evitare di finire sottoterra dove l’atmosfera e’ insalubre.

Attivita’: Gommone, Onda su onda, San Vito lo Capo
Visitiamo la riserva dello zingaro dal mare, su un gommone (mezza giornata di noleggio 70euri e una tanica di benzina 45 euri euri). Peccato il tempo si guasta subito e facciamo un ritorno alquanto movimentato in mezzo a cavalloni talvolta alti 2 mt. Poi la nostra ancora rimane bloccata nel golfo di SVLC e il padrone dei gommoni deve venire a recuperarla in apnea a 7mt di profondita’. Onda su onda e’ un noleggio in spiaggia a SVLC. Potrete farvi, se il tempo sara’ clemente, un bellissimo bagno nell’acqua blue di fronte allo scenario della riserva dello zingaro.

Ristoranti: La Gna’ Sara, San Vito lo Capo
Non e’ alta cucina, ma e’ buona cucina , di stile familiare, con un servizio amichevole a prezzi molto buoni.

Ristoranti: I sapori di Sicilia, San Vito lo Capo
Sconsigliatissimo: cibo ordinario quando non cattivo, servizio scadente, molto maleducato (naturalmente) il padrone che viene a prendere la comanda.

Meteo: Pioggia
Si, ha piovuto. Ottobre e’ un mese piovoso? Forse. Quello del 2005 lo e’ stato. Peccato per noi.

Edifici: La Zisa, Palermo
3 anni fa vedemmo questo edificio normanno dietro il cancello, lavori in corso e derattizzazione. Oggi aperto al pubblico, compreso un bellissimo parco antistante. Magnifico, io spero che la gente di Palermo se ne voglia prendere cura come merita, e’ un luogo bellissimo e da lustro ad un quartiere (la Zisa, per l’appunto), altrimento brutto e privo di verde.

Caffe’: Caffe’ Europa, Catania
Questo e’ un posto che vi raccomando, no, vi PREGO, di andare a visitare. La migliore granita che io conosca, la migliore panna, la migliore ricotta, la migliore cassata, I migliori cannoli. Ottimo servizio in un ambiente signorile e frequentato dalla Catania “bene” (che e’ l’unico aspetto negativo). Difficile trovare parcheggio, soprattutto sabato e domenica, la Catania bene va a farsi l’aperitivo e la granita.

Cibi: Arancini, I migliori, Valguarnera
Pero’ a casa di mia zia, fatti da una sua amica e fritti in casa mangiati caldi caldi. I migliori. Mi spiace, ma a meno che mia zia non vi inviti a casa sua, ve li potete solo sognare.

Caffe’: Caffe’ Roma, Enna
Di apparenze modeste e collocazione centrale; ma la pasticceria e’ di altissimo livello ed e’ consigliatissima; anche il salato e’ di ottimo livello e molto raccomandato.

Agriturismi: Il vecchio frantoio, Scillato
Collocato quasi in cima ad uno dei monti delle madonie, questo agriturismo e’ molto bello, e suggestivo. La camera non e’ male, un po’ freddina di sera in questo periodo, ma I riscaldamenti non sono ancora accesi. Certo molte cose potrebbero essere fatte con piu’ cura, come I mobili, un miscuglio di roba nuova e pseudo vecchia che si potrebbero risparmiare, come il letto a baldacchino moderno con viti stile ikea (o forse e’ dell’ikea!), che serve solo a fare frastuono quando uno si muove o scende e sale dal letto. Erano meglio due reti con 2 comodi materassi.
Il ristorante: noi qui c’eravamo venuti 3 anni fa a pranzo, quando ancora la parte hotel non esisteva, ed eravamo rimasti folgorati. Il menu era (ed e’) fisso, e mi ricordo una festa di frittata di tuma fresca fresca, pasta alla norma, antipasti misti, melanzane, peperoni, caponata ecc. Ricordo che alla pasta alla norma ero crollato.
Ora la formula e’ la stessa, menu fisso, ma la qualita’ e’ un po’ scaduta.
La colazione invece e’ ridicola: sottilette kraft, prosciutto cotto qualunque, succo di frutta parmalat, caffe cattivo, cereali presentati in contenitori marocchini di cous-cous (che spreco), plumcake parmalat, merendine del mulino bianco ecc. Ridicolo. Peccato, perche’ e’ un vero spreco.

Luoghi: Fiumana d’arte e Atelier sul mare, Tusa
Li stiamo ancora cercando; abbiamo invece perso la speranza di trovarli. Grandi cartelloni (2) per annunciare l’hotel, ma non una indicazione che sia una; per la fiumana d’arte invece niente, non un solo cartello, non una sola indicazione. Due opere trovate per puro caso; altre non le abbiamo trovate per nulla. Povera Sicilia, come sei ridotta male!

Code in macchina
Stipati in 5 nella Idea, una macchina della Fiat, abbastanza di merda, grazie, siamo in fila. Mia cuggina si e' svegliata con un desiderio sabatino di shopping, e Laura naturlamente non puo' che appoggiare la mozione, per cui mi ritrovo bloccato nell'assurdo traffico catanese, che e' davvero un traffico pazzesco, il + delle volte creato dall'incivilta' degli automobilisti che si ficcano in situazioni di deadlock completo e irrimediabile.
L'assurdo e' avere un mercatino del sabato vicino ad un parcheggio sotterraneo e ad un paio di parcheggi abusivi all'aperto.ma tant'e': siamo bloccati nel traffico, ma siamo circondati da donnone siciliane con puttanelle agghindate a sabato che vanno a fare un po' di shopping a basso costo del sabato; cinesi che arrivano con borse di dimensione colossali piene di beni da vendere, soprattutto abbigliamento.
Due file convergono in una. Tutti suonano.
Quando la situazione non sembra poter peggiorare, e' allora che l'incredibile accade.
Mia cuggina se ne viene fuoti con questa lezione di sicilianitudine: nelle file bisogna suonare. La fila si forma perche' la gente fa chiacchiera, guarda le bancarelle (tipico mercatino siciliano, si visita in macchina). Suonando si sveglia la gente, e quella si muove.
A David , che ha le palle piene anche per altri motivi, non pare il vero: si butta sul clacson , nonostante io sia alla guida. Lottiamo mentre cerco di impedirglielo, ma al quel punto mia cuggina ha contagiato tutti, per cui tutti vogliono mettere alla prova la legge del barbaro siciliano.
Alla fine David suona, una suonata di clacson lungo. io gia mi immagino di morire a colpi di lupara, dico le preghiere, quando, miracolo!, nonostante le altre macchine non si muovano, misteriosamente la macchina davanti avanza di quasi un metro! Come cazzo ha fatto? nella macchina c'e' una grossa eccitazione, persino la mariolina si e' risvegliata dal letargo invernale e ora tutti ridono e incitano a suonare di +.
David ed io lottiamo un'altra volta ma anche questa volta loro hanno la meglio: secondo colpo di clacson, lungo sostenuto. Accidentaccio: il bastardo davanti avanzi quasi un altro metro. Di nuovo non si sa come visto che la fila e' compatta e non si e' mossa. A questo punto nella macchina siamo ai riti da hooligans: urla, risate, incitamenti, ecc. io m'arrendo, cosa vuoi fare: prego di morire subito, al primo colpo di lupara. Comunque per la cronaca, al 5 colpo di clacson non succede + niente, ma tempo appresso arriviamo al parcheggio sotterraneo di catania.

Il negozio e' al 4o piano
Ci dirigiamo verso il negozio dove mia cuggina deve assolutamente andare.E laura anche. E' stata una lunga giornata, ho guidato tanto, a catania, ci siamo persi, siamo stati dappertutto, ho le palle che mi girano. E lo shopping non aiuta. Ma mentre arriviamo dove dovrebbe trovarsi il negozio, si vede un gran buio e una filiale della banca di roma. persino mia cuggina inizia ad andare in crisi, eppure il posto e' questo, pero' qui non sembra esserci nessuno negozio. nel frattempo inizia a farsi sera. E' allora che un po' tutti notiamo una forte luce che viene dall'edificio sopra la banca, alcuni piani + su: e' l'insegna del negozio che cerchiamo. Entriamo in un palazzo, portone aperto, portineria vuota, e saliamo 4 piani; entriamo, attraverso una porta blindata, in un appartamento che viene usato come negozio. Senza parole. Mai vista una cosa cosi'. Scarpe, vestiti, la cassa, la porta blindata, il pianerottolo, l'ascensore.. tutto in piena regola: e' un negozio dentro un'appartamento.
Uscendo dobbiamo passare tra 3 moto di grossa cilindrata (i cui padroni hanno cazzi minuscoli) parcheggiate in modo stronzo , a triangolo, intorno l'uscita, in modo che per uscire uno debba fare degli equilibrismi (oppure uno dovrebbe dargli una spinta, alla moto, e buttarla in terra?).

Pedoni
Essere pedoni e’ uno status indesiderato a palermo e forse in generale in sicilia. Il traffico e’ dovunque: dove non arriva la macchina, tipo il marciapiede, si spingono I motorini. Su 2 corsie ci sono 4 strati di macchine, autobus, camion, volanti della polizia. Scooter, moto e altre diavolerie a 2 ruote filtrano in mezzo al traffico come il caffe’ attaverso il filtro, ma sono un succo avvelenato. L’aria e’ cattiva, il rumore assordante, lo schifo garantito. Il siciliano medio e’ un criminale al volante, guida con uno stile omicida e suicida, non usa nessun criterio di sicurezza, e’ aggressivo, prepotente, prevaricatore. Suono il clacson in modo indiscriminato a prescindere dall’assurdita’ del gesto e dall’inutile disturbo arrecato agli altri.
La macchina e’ l’ape regina di quest’isola perduta, il siciliano medio non fa un passo a piedi neanche fosse un male contagioso e mortale. Piuttosto s’infila nella macchina e cerca di ammazzare qualcuno o cerca di ammazzare se stesso. Il siciliano medio sale sul motorino senza casco, e si mette davanti la figlioletta + piccola e dietro il figlio + grande, magari ai due poveri malcapitati (e futuri pirati a loro volta, se hanno la ventura di sopravvivere a questo trattamento di insicurezza) fa indossare il casco, come se servisse a qualcosa.
La macchina usa I siciliani e poi li ammazza. Peccato, non a ritmo sufficiente che rimangano solo quelli che non guidano, quelli in bici e quelli in bus.

Luoghi: Bronte
Capitale del pistacchio e sede della Sagra del pistacchio dall’8 al 16 ottobre. In piazza c’e’ una pasticceria dove un gentilissimo signor S* sforna arancini al pistacchio buonissima, e vi fa assaggiare il gelato e vi fa assaggiare I dolcetti al pistacchio e vi da ricette per il pesto di pistacchio. Dall’altra parte c’e’ un bell’alimentari da saccheggiare: primo sale, tuma, pecorino, pane, olive, salame casareccio al pistacchio ecc.. Slurp!

Monday, 19 September 2005

Pandit Hariprasanda Chaurasia

Ci sono occasioni straordinarie, momenti unici, che non si ripetono. Il concerto di Hariprasanda Chaurasia e' stato uno di questi momenti, lunedi sera alla QEH. Sala quasi completa per il quintetto (tabla, tamburo, 2 flauti e sitar).
Il flautista indiano ex stenografo ha suonato 2 raga e poi musica a richiesta del pubblico.
Parlando al pubblico spesso e volentieri ha creato un ambiente familiare, rilassato, naturalmente anche e soprattutto grazie alla musica.
C'e' qualcosa di davvero "naturale" nelle sfumature che il bamboo del flauto imprime nel suone della voce umana. Sembra quasi di vedere l'aria correre lungo quelle pareti e prenderne il sapore, come il vino fa nelle botti di legno, con lo scorrere lento del tempo.
I musicisti sono naturalmente eccezionali, e il secondo tamburo, il cui nome purtroppo non ricordo, e' incredibile, con una parte "parlante" un po' come le tabla, e l'altra con un suono profondo e forte.

Questo e' il sito ufficiale

Thursday, 8 September 2005

cerco persona volenterosa

pensando all'amministratore del condominio di firenze mi e' venuta in
mente questa:
"cerco persona volenterosa per regolamento conti. offro paga in nero,
spese trasferta e ambiente di lavoro rilassato. no perditempo" :-)

Tuesday, 30 August 2005

una pessima estate (musicalmente parlando, perlomeno)

per me musicalmente l'estate e' stata tragica, perche' due amici che non dovevano sposarsi hanno deciso di farlo perche' dovevano rovinare la mia estate. infatti hanno scelto di sposarsi esattamente il sabato del North Sea Jazz Festival che era la mia occasione estiva ormai seguita per 5 anni di fila. inoltre quest'anno era molto importnate perche' era l'utlimo anno al Congressgebouw di Den Haag , il quale da ora in poi sara' in ristrutturazione per un'era geologica (fucking dutch! gli ci vogliono tipo 10 anni per ristrutturare un edificio!), per cui nei prossimi anni a tempo indeterminato il NSJF avra' luogo in certe tende del cazzo a rotterdam, all'ahoy, che e' un posto del cazzo anche lui stesso.. non credo che sara' lo stesso per niente (le poltrone di velluto della sala van gogh, dove ho visto dei concerti fenomenali.. brad mehldau, ron carter, e tanti altri)... per cui mi sento davvero di cattivo umore, in genere passavo tutto l'anno ad aspettare quei 3 giorni di full immersion invece quest'anno ho atto il testimone ad un matrimonio in chiesa in sicilia, ma ti rendi conto! le bestemmie volavano cosi' raso terra che la gente si nascondeva dietro gli spalti della chiesa ..
se conoscete un qualche bel jazz festival per gente di una certa eta' che magari vuole spendere un pochino di + ma che cerca buona musica da ascoltare nel comfort di una sedia se non una poltrona, e dove magari la gente ammessa non beve alcolici, non fuma, ed ha almeno 35 anni, fatemelo sapere..

catalogare

mi piacerebbe intraprendere un lavoro colossale, tipo catalogare e pubblicare su internet tutti i film in cui appare londra, con foto e informazioni su cio' che appare. non ne ho ne la voglia, ne' la predisposizione, nel il tempo, pero'.

Saturday, 30 July 2005

Chris Doyle@NFT






visto chris doyle, direttore della fotografia (cinematographer) all'NFT alla fine di Hero di Zang Yimou, di cui lui stesso e' stato direttore della fotografia.
CD e' un personaggio incredibile, un occidentale (beh, australiano) che da decenni abita nell'est, a hong kong al momento, parla cinese in modo fluente e ha lavorato a molti film asiatici, come happy together e 2046 e tanti altri ancora come the quiet american (si, ha fatto qui e la' anche un paio di film "occidentali").

questi sono film che quando va bene ci mettono 2 o 3 anni ad arrivare qui in occidente, quando ci arrivano, e passano all'nft, mica nei multisala. hero per esempio arriva in occidente solo perche' quel fallito di quentin tarantino l'ha visto , e ha deciso di sostenerlo con la miramax (mi pare) perche' lo distribuisse in america e senza tagliarlo. ma vi potete immaginare con che successo commerciale...
a proposito, hero e' bellissimo, uno dei film + belli che io abbia mai visto, e vi consiglio caldamente di vederlo


Links:
LoveHKFilm
IMDB

Thursday, 28 July 2005

repubblica

ho mandato il seguente testo a repubblica, nei messaggi da londra, e l'hanno pubblicato.

Il mio sogno da teenager
Sono venuto a londra per realizzare un sogno da teenager. c'ho trascinato la mia partner. ora vivo nel terrore. Non solo le bombe (chi le mette non lo so, ma so chi ne trae il maggior beneficio!), ora anche la polizia che spara per uccidere. non so cosa mi fa + paura. io poi sono siciliano, di aspetto più scuro della media nordica, con la barba di 2 giorni sembro
iraqeno, e sono anche grande e grosso, per questo giro senza zaino, senza giacca, che si veda che non ho niente da nascondere. qui battono la grancassa della retorica sul coraggio dei pendolari; a me sembra che la
cosa coraggiosa da fare sarebbe dire: tonyblair, noi si sta in casa, in metro vacci tu!

La cosa davvero ironica è che alla fine il prezzo di tutto questo ricadrà interamente sui lavoratori e sui pendolari della metro: o ti ammazza una bomba, o ti ammazza la polizia, o alla fine ci ritroveremo con
il conto delle "misure di sicurezza" e delle immense operazioni di polizia, sotto forma di aumenti delle tariffe e aumenti alle tasse, oltre ad una nuova, probabile fase della guerra al "terrore".

Thursday, 14 July 2005

Un silenzio surreale

Di ritorno dai due minuti di silenzio osservati con il resto di londra e del mondo. Gli uffici rigurgitano gente per le strade, suonano gli allarmi anti-incendio a segnare l'inizio e la fine. taxi fermi, macchine ferme. gente per strada. sotto un caldo pazzesco, sotto un sole cocente con temperature infernali.

se solo questa gente si rendesse conto che questi 2 minuti sono il risultato delle azioni non di 4 pakistati e un egiziano, ma il risultato delle azioni dei loro leaders, che in un modo o in un altro loro, tonyblair, georgewbush, aznar, il nano bastardo, e tutti i membri della coalition del goodwill!
io dedico questi due minuti alla memoria dei morti innocenti, di cui potevo essere uno, ma anche alla causa di mandare questi bastardi a casa: non succedera' mai, ma e' bello credere che prima o poi questa enorme massa di gente, quella ricca e quella povera, si svegliera' e dira': CI AVETE ROTTO I COGLIONI. ORA BASTA!

invece no, oggi come domani come per sempre, questa gente , nella sua grande maggioranza, andra' avanti con la propria stupida vita, pensando che il nemico sono "loro", i musulmani, gli "islamici", come li chiama , senza tante remore, la progressiva "repubblica". cosa c'e' alla fine di questa escalation? quante altre bombe prima che iniziamo a crocefiggerli? sbrighiamoci, cosi' i nostri governanti la smettono di bombardarci!

Thursday, 7 July 2005

Londra, 7 luglio 2005

Mattino
Grazie Blair, Bush, Aznar, berlusconi e tutti quelli del good will per aver reso il mondo un posto + sicuro. Per favore, leader del G8, fate + guerre! o mettete + bombe per tenerci spaventati e allineati. Il popolo ringrazia. Soprattutto i morti.

Update delle 14.46: dalla BBC, agghiacciante
"1333 US President George W Bush, speaking at the Gleneagles summit in Scotland, condemns the attacks, saying that the blasts show the war on terror must continue. "

18.40 ora locale
intanto ho cambiato il titolo.
mi sono visto un po' di tv. ah, si, sono tornato a casa, in barca, gratis, barca express da London Bridge/City Pier to Canary Wharf.
Hanno reclutato tutte le barche disponibili, comprese quelle delle crocere con cena e disco club.
E' stato una giornata lunga, mi sento stanco come se avessi fatto chissa' che. Essere nella stessa citta' dove cosi' tanta gente muore, essere nel cuore della menzogna... io mi ricordo di quel 2 agosto 1980, quando i nostri deviati servizi segreti uccisero povera gente innocente. Per questo non ho problemi a considerare che queste bombe siano, se non piazzate fisicamente da agenti britannici o americani, comunque controllate da certi livelli del complesso industriale-militare. In paesi come gli USA o l'UK dove si spende cosi' tanto in sicurezza e budget militari, mi rifiuto di credere che eventi come 9/11 o 7/7 accadano senza che un qualche livello di intelligence ne sia a conoscenza. E questa e' l'ipotesi "buonista", perche' si potrebbe spingere la "conspiracy theory", la dietrologia, ancore oltre.
Per esempio: circolano voci che l'ambasciata isrealiana era stata allertata PRIMA della prima esplosione, di possibili attacchi esplosivi, e sembra che Netanyau e' rimasto in albergo stamattina , anziche' lasciarlo per andare ad un incontro che si teneva vicino ad uno dei siti bombardati. Ecco la notizia dal The Hindi, oscuro giornale .. hindu?
Scotland Yard had warned Israel of possible terror attacks
Jerusalem, July 7 (AP): British police told the Israeli Embassy in London minutes before today's explosions that they had received warnings of possible terror attacks in the city, a senior Israeli official said.
The official spoke on condition of anonymity because of the nature of his position.
Israel was holding an economic conference near the scene of one of the explosions. Israeli Finance Minister Benjamin Netanyahu was supposed to attend, but the attacks occurred before he arrived.
Just before the blasts, Scotland Yard called the security officer at the Israeli Embassy and said warnings of possible attacks had been received, the official said. He did not say whether British police made any link to the economic conference.

Ho copiato il testo perche' sono sicuro che presto questa notizia sparira'.
Io comunque a pranzo ho rotto il cordone di sicurezza che voleva che non lasciassimo l'edificio, e mi sono recato a Liverpool street per fare un benedettosopralluogo e mangiarmi un sandwich.
Scene surreali, strani camion blue con escort di polizia, le solite scene. + ne fai, + paura fai. e io ricordo una montagna di macerie in un caldo giorno di agosto.
Grazie blair, grazie bush

Alcune foto che ho preso a ora di pranzo in zona Liverpool street e poi durante il ritorno a casa:
autobus bloccati vicino a liverpool street station,



ingresso principale di liverpool street station


un press officer della TFL (london underground) informa dei giornalisti di una prossima conferenza stampa

ingresso uscita laterale della stazione di liverpool street station






Arrivo dei 2 misteriosi camion blue con scorta della polizia



sulla via del ritorno , l'incrocio tra lombard street e gracechurch street e' chiuso: i cani cercano una bomba. Inizia a piovere!


























Ritorno in barca: le barche sono state prese da servizi privati e sono gratuite. All'arrivo a Canary wharf la file e' lunghissima e arriva a Westferry:










The End.. or not? next see you in Rome?!?