Saturday, 30 July 2005

Chris Doyle@NFT






visto chris doyle, direttore della fotografia (cinematographer) all'NFT alla fine di Hero di Zang Yimou, di cui lui stesso e' stato direttore della fotografia.
CD e' un personaggio incredibile, un occidentale (beh, australiano) che da decenni abita nell'est, a hong kong al momento, parla cinese in modo fluente e ha lavorato a molti film asiatici, come happy together e 2046 e tanti altri ancora come the quiet american (si, ha fatto qui e la' anche un paio di film "occidentali").

questi sono film che quando va bene ci mettono 2 o 3 anni ad arrivare qui in occidente, quando ci arrivano, e passano all'nft, mica nei multisala. hero per esempio arriva in occidente solo perche' quel fallito di quentin tarantino l'ha visto , e ha deciso di sostenerlo con la miramax (mi pare) perche' lo distribuisse in america e senza tagliarlo. ma vi potete immaginare con che successo commerciale...
a proposito, hero e' bellissimo, uno dei film + belli che io abbia mai visto, e vi consiglio caldamente di vederlo


Links:
LoveHKFilm
IMDB

Thursday, 28 July 2005

repubblica

ho mandato il seguente testo a repubblica, nei messaggi da londra, e l'hanno pubblicato.

Il mio sogno da teenager
Sono venuto a londra per realizzare un sogno da teenager. c'ho trascinato la mia partner. ora vivo nel terrore. Non solo le bombe (chi le mette non lo so, ma so chi ne trae il maggior beneficio!), ora anche la polizia che spara per uccidere. non so cosa mi fa + paura. io poi sono siciliano, di aspetto più scuro della media nordica, con la barba di 2 giorni sembro
iraqeno, e sono anche grande e grosso, per questo giro senza zaino, senza giacca, che si veda che non ho niente da nascondere. qui battono la grancassa della retorica sul coraggio dei pendolari; a me sembra che la
cosa coraggiosa da fare sarebbe dire: tonyblair, noi si sta in casa, in metro vacci tu!

La cosa davvero ironica è che alla fine il prezzo di tutto questo ricadrà interamente sui lavoratori e sui pendolari della metro: o ti ammazza una bomba, o ti ammazza la polizia, o alla fine ci ritroveremo con
il conto delle "misure di sicurezza" e delle immense operazioni di polizia, sotto forma di aumenti delle tariffe e aumenti alle tasse, oltre ad una nuova, probabile fase della guerra al "terrore".

Thursday, 14 July 2005

Un silenzio surreale

Di ritorno dai due minuti di silenzio osservati con il resto di londra e del mondo. Gli uffici rigurgitano gente per le strade, suonano gli allarmi anti-incendio a segnare l'inizio e la fine. taxi fermi, macchine ferme. gente per strada. sotto un caldo pazzesco, sotto un sole cocente con temperature infernali.

se solo questa gente si rendesse conto che questi 2 minuti sono il risultato delle azioni non di 4 pakistati e un egiziano, ma il risultato delle azioni dei loro leaders, che in un modo o in un altro loro, tonyblair, georgewbush, aznar, il nano bastardo, e tutti i membri della coalition del goodwill!
io dedico questi due minuti alla memoria dei morti innocenti, di cui potevo essere uno, ma anche alla causa di mandare questi bastardi a casa: non succedera' mai, ma e' bello credere che prima o poi questa enorme massa di gente, quella ricca e quella povera, si svegliera' e dira': CI AVETE ROTTO I COGLIONI. ORA BASTA!

invece no, oggi come domani come per sempre, questa gente , nella sua grande maggioranza, andra' avanti con la propria stupida vita, pensando che il nemico sono "loro", i musulmani, gli "islamici", come li chiama , senza tante remore, la progressiva "repubblica". cosa c'e' alla fine di questa escalation? quante altre bombe prima che iniziamo a crocefiggerli? sbrighiamoci, cosi' i nostri governanti la smettono di bombardarci!

Thursday, 7 July 2005

Londra, 7 luglio 2005

Mattino
Grazie Blair, Bush, Aznar, berlusconi e tutti quelli del good will per aver reso il mondo un posto + sicuro. Per favore, leader del G8, fate + guerre! o mettete + bombe per tenerci spaventati e allineati. Il popolo ringrazia. Soprattutto i morti.

Update delle 14.46: dalla BBC, agghiacciante
"1333 US President George W Bush, speaking at the Gleneagles summit in Scotland, condemns the attacks, saying that the blasts show the war on terror must continue. "

18.40 ora locale
intanto ho cambiato il titolo.
mi sono visto un po' di tv. ah, si, sono tornato a casa, in barca, gratis, barca express da London Bridge/City Pier to Canary Wharf.
Hanno reclutato tutte le barche disponibili, comprese quelle delle crocere con cena e disco club.
E' stato una giornata lunga, mi sento stanco come se avessi fatto chissa' che. Essere nella stessa citta' dove cosi' tanta gente muore, essere nel cuore della menzogna... io mi ricordo di quel 2 agosto 1980, quando i nostri deviati servizi segreti uccisero povera gente innocente. Per questo non ho problemi a considerare che queste bombe siano, se non piazzate fisicamente da agenti britannici o americani, comunque controllate da certi livelli del complesso industriale-militare. In paesi come gli USA o l'UK dove si spende cosi' tanto in sicurezza e budget militari, mi rifiuto di credere che eventi come 9/11 o 7/7 accadano senza che un qualche livello di intelligence ne sia a conoscenza. E questa e' l'ipotesi "buonista", perche' si potrebbe spingere la "conspiracy theory", la dietrologia, ancore oltre.
Per esempio: circolano voci che l'ambasciata isrealiana era stata allertata PRIMA della prima esplosione, di possibili attacchi esplosivi, e sembra che Netanyau e' rimasto in albergo stamattina , anziche' lasciarlo per andare ad un incontro che si teneva vicino ad uno dei siti bombardati. Ecco la notizia dal The Hindi, oscuro giornale .. hindu?
Scotland Yard had warned Israel of possible terror attacks
Jerusalem, July 7 (AP): British police told the Israeli Embassy in London minutes before today's explosions that they had received warnings of possible terror attacks in the city, a senior Israeli official said.
The official spoke on condition of anonymity because of the nature of his position.
Israel was holding an economic conference near the scene of one of the explosions. Israeli Finance Minister Benjamin Netanyahu was supposed to attend, but the attacks occurred before he arrived.
Just before the blasts, Scotland Yard called the security officer at the Israeli Embassy and said warnings of possible attacks had been received, the official said. He did not say whether British police made any link to the economic conference.

Ho copiato il testo perche' sono sicuro che presto questa notizia sparira'.
Io comunque a pranzo ho rotto il cordone di sicurezza che voleva che non lasciassimo l'edificio, e mi sono recato a Liverpool street per fare un benedettosopralluogo e mangiarmi un sandwich.
Scene surreali, strani camion blue con escort di polizia, le solite scene. + ne fai, + paura fai. e io ricordo una montagna di macerie in un caldo giorno di agosto.
Grazie blair, grazie bush

Alcune foto che ho preso a ora di pranzo in zona Liverpool street e poi durante il ritorno a casa:
autobus bloccati vicino a liverpool street station,



ingresso principale di liverpool street station


un press officer della TFL (london underground) informa dei giornalisti di una prossima conferenza stampa

ingresso uscita laterale della stazione di liverpool street station






Arrivo dei 2 misteriosi camion blue con scorta della polizia



sulla via del ritorno , l'incrocio tra lombard street e gracechurch street e' chiuso: i cani cercano una bomba. Inizia a piovere!


























Ritorno in barca: le barche sono state prese da servizi privati e sono gratuite. All'arrivo a Canary wharf la file e' lunghissima e arriva a Westferry:










The End.. or not? next see you in Rome?!?