Monday, 2 February 2009

sotto la neve


nevica a Londra!! incredibile.


Sunday, 1 February 2009

David il rosso

in questi giorni un paio di articoli letti sulla stampa di "centro sinistra" inglese, fanno emergere David Cameron, leader dei conservatori inglesi, per intenderci il partito di M. Tatcher, come un campione .. della sinistra + radicale. Che un leader conservatore parli di "ricapitalizzare i poveri non solo le banche", "capitalismo coscienzioso", mercati che invece di "servire la societa'" ne "distruggono i valori principale" ("trample over its values"), e' uno shock. A questo si aggiunga non solo il contesto in cui queste parole vengono pronunciate, ossia quel forum mondiale di Davos; ma poi anche il prendere le distanze dalle politiche della tatcher, che sono senza ombra di dubbio l'ultimo momento storico in cui i conservatori hanno contato e governato la gran bretagna, e allora siamo veramente ad una rivoluzione culturale.

http://www.guardian.co.uk/politics/2009/jan/31/david-cameron-capitalism

http://www.guardian.co.uk/politics/2009/feb/01/david-cameron-margaret-thatcher

lavoro (assenza di)

venerdi un grosso studio di architettura di londra, ambiente internazione, circa 150 impiegati, ha licenziato in tronco, per problemi economici, 12 persone: tutte donne e straniere con 2 eccezioni.

nel frattempo in galles c'erano proteste contro la presenza di una ditta italiana che ha vinto una gara d'appalto europea per 200mln di sterline e impiega personale italiano e portoghese.
alla protesta hanno poi aderito lavoratori di tutta la gran bretagna, nel settore petrolifero ecc mentro in atto scioperi spontanei.

triste e squallido... lavori britannici per lavoratori britannici.
altro che europa unita..

sembra ingiusto, e allora l'economia "globale"? perche' la roba fatta in cina va bene e invece una ditta italiana che vince un appalto europeo no?
quanti appalti hanno vinto le ditte britanniche in europa?

comunque ora c'e' la recessione per cui gli anni a venire saranno anni di chiusura, di intolleranza e di razzismo.